Associati
Vuoi aprire un'impresa?

Ebret. Contributi a fondo perduto per innovazione, fiere, brevetti e certificazioni

Ecco la sintesi elaborata dai nostri uffici sulle prestazioni 2022/2023 pubblicate nel nuovo regolamento dell'Ente Bilaterale Toscano


Nel nuovo Regolamento sono state confermate le tipologie di intervento per le aziende iscritte all’EBRET (Ente Bilaterale dell’Artigianato Toscano) quali i contributi a fondo perduto per l’innovazione tecnologica, per l’ottenimento della certificazione di qualità (o altre certificazioni dell’azienda internazionalmente riconosciute) per interventi sulla partecipazione a fiere, internazionalizzazione e promozione, mentre è stata introdotta una prestazione per l’autoproduzione di energia.

Ecco una sintesi degli interventi confermati:

Innovazione tecnologicamediante:

  • acquisto di macchinari, strumenti e brevetti;
  • interventi di impiantistica solo se strettamente collegati agli acquisti oggetto della domanda di intervento e se strettamente finalizzati alle esigenze innovative (per cui ad esempio è escluso il mero rifacimento dell’impianto elettrico);
  • interventi di domotica solo se strettamente finalizzati alle esigenze innovative del prodotto o del ciclo produttivo.

Non è compreso l’acquisto di autovetture, furgoni, autocarri o simili (con la sola esclusione delle aziende del settore autotrasporto), mentre è compreso il relativo allestimento tecnologico. La prestazione è destinata solo ad aziende esistenti; sono escluse le spese di avvio attività (sono pertanto ammissibili solamente quelle fatture che abbiano data di almeno 12 mesi successiva all’apertura dell’attività aziendale).

Digitalizzazione ed informatizzazione dei processi produttivi delle imprese e commercio elettronico, mediante l’acquisto di beni informatici hardware (con l’esclusione di telefoni cellulari, smartphone, tv e simili) e software e le consulenze, se finalizzati all’informatizzazione dei processi produttivi ovvero all’attivazione di soluzioni per il commercio elettronico.

Acquisto di consulenze e/o asseverazioni relative al piano nazionale “Industria 4.0, finalizzate a:

  • verificare se l’organizzazione produttiva aziendale è coerente con i principi di “Industria 4.0”;
  • impostare la produzione e/o l’organizzazione aziendale secondo i principi di “Industria 4.0”.

Interventi di internazionalizzazione e /o promozione

Sono compresi:

  • l’acquisto di spazi espositivi in fiere;
  • le consulenze nella gestione di contratti internazionali (nel qual caso occorre inviare anche copia del contratto di consulenza);
  • i costi sostenuti per l’ideazione dell’intervento di promozione, la realizzazione o il restyling di siti internet;
  • le consulenze finalizzate alla realizzazione di ricerche di mercato ed alle ricerche mirate di clienti su specifici mercati nazionali e/o internazionali ed alla realizzazione di campagne di digital marketing.

Ottenimento della certificazione di qualità dell’impresa o di altre certificazioni dell’azienda internazionalmente riconosciute (solo ottenimento della certificazione e non anche i successivi rinnovi).

Naturalmente possono richiedere le prestazioni di cui sopra le aziende che, al momento della presentazione della domanda, abbiano regolarmente versato la contribuzione EBNA tramite F24 per almeno 24 mesi o che, nel caso di aziende che abbiano iniziato l’attività con dipendenti da meno di 24 mesi, abbiano versato tutti i mesi nei quali sussisteva per esse l’obbligo di adesione all’EBRET.

Nel caso di mesi non coperti da contribuzione, l’impresa deve provvedere a sanare le quote mensili non versate ma tale sanatoria sarà ammissibile a patto che le mensilità già versate dall’azienda nei 24 mesi antecedenti alla domanda di intervento siano almeno 8.

Il contributo è pari al 15% dei costi sostenuti fino ad un massimo di Euro 3.000,00 (Tremila) e le prestazioni possono essere richieste solo per le fatture relative all’anno in corso e quindi rilasciate entro il 31/12/2022.

Le Imprese che hanno beneficiato dell’intervento non potranno presentare ulteriore richiesta per i successivi 24 mesi, a far data dall’ultima fattura su cui è stato dato il contributo di innovazione.

Le aziende interessate, potranno contattare i nostri uffici che si attiveranno, sin da adesso, per elaborare e consegnare le pratiche all’Ebret entro il 31 marzo 2023.

Ci preme inoltre segnalare la possibilità di richiedere due nuovi tipi di prestazioni:

Contributo Certificazione Iso 45001

La prestazione viene erogata alle aziende iscritte all’Ebret che intendono ottenere la certificazione ISO 45001.

La domanda va presentata entro 45 giorni dall’ottenimento della certificazione ma attenzione…in via preliminare l’azienda è tenuta a contattare il CPRA Toscana per definire il percorso più idoneo e la modalità di partecipazione del RLST/RLS.

Oltre al supporto gratuito in fase di audit preliminare a cura del CPRA Toscana saranno rimborsate le spese sostenute in fase di consulenza fino ad un massimo di 1500 euro ed il rimborso in fase di certificazione fino ad un massimo di 1300 euro.

Contributo per autoproduzione energia per aziende

La prestazione viene erogata alle aziende iscritte all’Ebret che hanno realizzato nel 2022 investimenti finalizzati all’autoproduzione di energia, ad esempio impianti di pannelli solari, fotovoltaico, eolico.

La domanda deve essere presentata fra il 1/1/2023 ed il 31/5/2023 ed il contributo sarà pari al 15% dei costi sostenuti fino ad un massimo di euro 3000 (Tremila).

Info: 05753141 – info@artigianiarezzo.it



    Confartigianato TG@ Flash
    I mestieri dell'Arte Artigianato artistico ad Arezzo
    Archivio fotografico storico aretino
    Pubblicazione Bilancio sociale associati
    Coworking Cofartigianato Imprese Arezzo
    raccolta delle iniziative su idee e testimonianze
    Pane Toscano DOP
    Fondazione Arezzo intour
    Mostra mercato Artigianato della Valtiberina Toscana
    Consorzio Multienergia
    Scuolartigiana
    Camera di Commercio di Arezzo Siena