Associati
Convenzioni per associati

Regione Toscana. Contributi a fondo perduto per attività a supporto di allestimento fiere, convegni ed eventi

I nostri uffici sono a disposizione per consentire alle Imprese in possesso dei requisiti di accedere all’agevolazione. GUARDA LA SCHEDA DI SINTESI


La Regione Toscana ha destinato 500 mila euro di contributi a fondo perduto a favore delle Imprese esercenti attività di supporto per allestimento fiere, convegni ed eventi. Di seguito una scheda riassuntiva della misura:

Apertura sportello: 10/1/2022.

Chiusura sportello: 31/1/2022.

Dotazione finanziaria: Euro 500.000.

Beneficiari: MPMI e professionisti operanti in Toscana, esercenti attività di supporto per allestimento di fiere, convegni ed eventi, il cui fatturato relativo all’anno 2019 sia stato effettuato per almeno il 70% per l’allestimento di tali manifestazioni, e che esercitino un’attività economica primaria nei settori economici individuati dai seguenti codici Ateco:

  • 43.21.0 “Installazione di impianti elettrici ed elettronici (inclusa manutenzione e riparazione)”
  • 43.21.01 “Installazione di impianti elettrici in edifici o in altre opere di costruzione (inclusa manutenzione e riparazione)” Industria, artigianato, cooperazione e altri settori
  • 43.21.02 “Installazione di impianti elettronici (inclusa manutenzione e riparazione)”
  • 43.29.0 “Altri lavori di costruzione e installazione”
  • 43.29.09 “Altri lavori di costruzione e installazione nca”
  • 77.39.94 “Noleggio di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli: impianti luce ed audio senza operatore, palchi, stand ed addobbi luminosi”
  • 90.02.01 “Noleggio con operatore di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli”
  • 96.01 “Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia”
  • 96.01.10 “Attività delle lavanderie industriali”

Requisiti di ammissibilità: riduzione del fatturato

L’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 gennaio 2020 al 31 dicembre sia inferiore di almeno il 30% rispetto all’ammontare del fatturato e dei corrispettivi realizzati nel periodo dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019.

Per le imprese/professionisti che hanno avviato l’attività nel corso del 2019 la verifica della suddetta riduzione di fatturato/corrispettivi si effettua confrontando i mesi di operatività nel suddetto periodo con gli stessi mesi del 2020.

Per le imprese/professionisti che, invece, hanno avviato l’attività nel 2020, non è richiesto il requisito della riduzione del fatturato/corrispettivi ed il contributo riconosciuto sarà pari ad Euro 1.000,00.

Data la natura dell’aiuto (ovvero di ristoro per la riduzione di fatturato/corrispettivi), il contributo concesso non potrà in ogni caso superare (congiuntamente ad eventuali altri contributi ottenuti per la medesima finalità anche da altre Amministrazioni Pubbliche) l’entità della riduzione di fatturato/corrispettivi registrata nel periodo di osservazione.

La domanda prevede l’autocertificazione dei requisiti morali ed il possesso di DURC regolare.

Graduatoria

La graduatoria delle domande ammesse è determinata in funzione della % di riduzione di fatturato/corrispettivi registrata e con ordinamento decrescente calcolato con due decimali. Le imprese/professionisti che hanno avviato l’attività nel corso del 2020 periodo saranno posizionati automaticamente al primo posto nella graduatoria.

Le imprese che, invece, hanno già beneficiato di un contributo su un precedente bando “ristori” della Regione Toscana saranno posizionate in fondo alla graduatoria.

Tipologia ed entità dell’aiuto

L’aiuto è concesso sotto forma di contributo a fondo perduto che verrà determinato in proporzione all’entità della riduzione in valore assoluto del fatturato/corrispettivi nella misura massima di euro 10.000,00 e minima di euro 1.000,00 a seguito dell’istruttoria di ammissibilità e comunque nei limiti della riduzione stessa dichiarata.

L’aiuto non è cumulabile con il contributo previsto dal bando della Regione Toscana a favore delle Imprese operanti nel settore dei matrimoni e degli eventi privati di cui alla Delibera di Giunta Regionale n. 1345/2021

Invio delle domande di ammissione

La domanda di agevolazione è redatta esclusivamente on line, previo accesso tramite credenziali SPID Livello 2 o CNS al sistema informativo di Sviluppo Toscana a partire dalle ore 9.00 del 10/1/2022 e fino alle ore 17.00 del 31/1/2022.

I nostri uffici sono a disposizione per consentire l’accesso all’agevolazione alle imprese in possesso dei requisiti di cui sopra.  

Info: Tel. 05753141 – bandi@artigianiarezzo.it



    I mestieri dell'Arte Artigianato artistico ad Arezzo
    Archivio fotografico storico aretino
    Fondazione Arezzo intour
    Mostra mercato Artigianato della Valtiberina Toscana
    Consorzio Multienergia
    Scuolartigiana
    Camera di Commercio di Arezzo Siena