Associati
Vuoi aprire un'impresa?
Finanzia i tuoi progetti

I Carrozzieri si mobilitano contro il risarcimento in forma specifica

3 Gennaio 2014
//

Il Governo con il Decreto “Destinazione Italia” ha reso obbligatoria la “forma specifica” nel risarcimento dei danni dei veicoli incidentati, vale a dire far riparare il veicolo incidentato esclusivamente dalle officine di carrozzeria convenzionate con le assicurazioni e pagate direttamente da queste ultime.

“Questo – sottolinea Roberto Carria Presidente Regionale dell’Associazione Carrozzieri di Confartigianato – è l’esatto contrario delle liberalizzazioni perché, nei fatti, si indirizzera tutto il mercato della riparazione verso le carrozzerie convenzionate alle quali le Assicurazioni impongono condizioni contrattuali tali da costringerle a lavorare sotto costo, mettendo così a rischio anche la qualità della riparazione. Inoltre con il Decreto si impedisce ai cittadini di esercitare la libera scelta di essere risarciti in denaro e di farsi riparare l’auto dall’officina di fiducia”.

Roberto Carria e Ivo Bobini

“Liberalizzare – aggiunge Carria – significa ampliare l’offerta, mentre il provvedimento mette fuori gioco molte migliaia di carrozzerie che hanno individuato nella propria indipendenza imprenditoriale la scelta strategica di mercato. Inoltre, la norma proposta si muove in un grave e palese conflitto di interesse in cui ricadono le Assicurazioni che, per legge, sono obbligate a risarcire il danno e non ad occuparsi direttamente della riparazione. Infatti, si permette a chi deve risarcire il danno, quindi a chi paga la riparazione, di decidere dove, come e quanto pagare. In quale economia liberista chi compra un servizio decide il prezzo e le modalità di vendita ?”

Le Associazioni dei Carrozzieri di Confartigianato e Cna (che rappresentano nel nostro territorio provinciale circa 250 aziende con oltre 800 addetti) dopo aver promosso una serie di incontri con i Parlamentari eletti nel territorio e la Regione Toscana, hanno proclamato una mobilitazione nazionale della categoria con una manifestazione in programma il 15 gennaio a Roma presso la sede del Capranichetta (Piazza Montecitorio). Nell’occasione verrà presentato il manifesto “Giù le mani dai carrozzieri”

Nel frattempo è stata fissata per Giovedì 9 Gennaio 2014 alle ore 21.15 presso la Sala Convegni di Confartigianato Imprese Arezzo un’Assemblea straordinaria della categoria per definire lo stato di avanzamento della campagna “Dai fiducia al tuo carrozziere” e concordare altre azioni da intraprendere nel territorio.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Coordinatore Giacomo Magi (Tel. 0575/314283)



    Confartigianato TG@ Flash
    I mestieri dell'Arte Artigianato artistico ad Arezzo
    Archivio fotografico storico aretino
    Pubblicazione Bilancio sociale associati
    Coworking Cofartigianato Imprese Arezzo
    raccolta delle iniziative su idee e testimonianze
    Pane Toscano DOP
    Fondazione Arezzo intour
    Mostra mercato Artigianato della Valtiberina Toscana
    Consorzio Multienergia
    Scuolartigiana
    Camera di Commercio di Arezzo Siena