Associati
Vuoi aprire un'impresa?
Finanziamenti in 1 click

Covid. Dal 1 Ottobre via le mascherine su bus e treni

Rimane l'obbligo fino al 31/10/2022 per l'ingresso in ospedali o strutture socio assistenziali. Cosa cambia e dove serve ancora


Con l’Ordinanza del Ministero della Salute datata 29 Settembre 2022 e pubblicata in Gazzetta Ufficiale, dal 1 Ottobre 2022, su tutti i mezzi pubblici per il trasporto sia locale che interregionale, non sarà più necessario indossare la mascherina Ffp2.

Nella lista sono inclusi navi e traghetti, i treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale (come gli Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità), gli autobus adibiti al trasporto di persone e al noleggio con conducente, i mezzi di trasporto scolastico dedicato agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo e di secondo grado.

Va ricordato che sugli aerei, sia quelli che coprono tratte nazionali che internazionali, e sulle funivie non vi era già in precedenza l’obbligo di mascherina.

Il 30 settembre è caduto ufficialmente l’obbligo, ma il governo ha deciso di prolungare l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie per lavoratori, utenti e visitatori delle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio assistenziali, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, quelle riabilitative e quelle residenziali per anziani di un altro mese, fino al prossimo 31 ottobre. Obbligo vaccinale per i sanitari prorogati fino al 31 dicembre.

Per il settore del lavoro privato c’è un protocollo delle parti sociali ad indicare come comportarsi. L’obbligo di mascherina per quei colleghi che lavorano fianco a fianco, senza cioè possibilità di rispettare la distanza di sicurezza, è previsto fino al 31 ottobre. Le norme su come regolarsi, dicono che “il datore di lavoro assicura la disponibilità di Ffp2 per consentire ai lavoratori l’utilizzo. Inoltre, il datore di lavoro, su specifica indicazione del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, sulla base dei contesti lavorativi, individua particolari gruppi di lavoratori ai quali fornire adeguati dispositivi di protezione individuali (Ffp2), che dovranno essere indossati. Analoghe misure sono individuate anche nel caso di focolaio infettivo in azienda”.

Nel settore pubblico, invece, vige quanto previsto dalla Circolare n.1/2022 del Ministero della Funzione pubblica, che esclude l’uso della mascherina negli uffici ma raccomanda l’uso della mascherina Ffp2 in specifiche occasioni, come per il personale a contatto con il pubblico, sprovvisto di idonee barriere protettive, per chi è in fila a mensa o in altri spazi comuni, per chi condivide la stanza con personale “fragile”, negli ascensori e nei casi in cui gli spazi non possano escludere affollamenti. Anche per loro l’obbligo continuerà.

Info: 05753141 – info@artigianiarezzo.it



    Confartigianato TG@ Flash
    I mestieri dell'Arte Artigianato artistico ad Arezzo
    Archivio fotografico storico aretino
    Pubblicazione Bilancio sociale associati
    Coworking Cofartigianato Imprese Arezzo
    raccolta delle iniziative su idee e testimonianze
    Pane Toscano DOP
    Fondazione Arezzo intour
    Mostra mercato Artigianato della Valtiberina Toscana
    Consorzio Multienergia
    Scuolartigiana
    Camera di Commercio di Arezzo Siena