Panificatori. Slitta a giugno 2022 il termine per i corsi di aggiornamento

22 Settembre 2021

Slitta al 30 giugno 2022 il termine per effettuare i corsi di aggiornamento dei responsabili tecnici della panificazione. Un risultato importante per tutta la categoria dei panificatori, che durante le restrizioni legate al Covid non aveva potuto ottemperare all'obbligo dell'aggiornamento e che si sarebbe ora ritrovata con una scadenza da rispettare entro il 31 dicembre 2021. Ad ottenere il risultato sono state le associazioni dei panificatori di Confartigianato Cna e Confcommercio, che grazie ad un'azione congiunta sono riuscite ad ottenere dalla Regione Toscana una modifica normativa che consente ora un margine di tempo più congruo per organizzare e seguire i corsi.

"In considerazione delle difficoltà operative dovute alla pandemia da Covid-19, che hanno gravato sulle imprese – spiegano i coordinatori delle associazioni dei panificatori aretini di Confartigianato Gigliola Fontani, di Confcommercio Tiziana Burgassi e di CNA Silvio Galassi - ci siamo adoperati sul livello regionale per chiedere uno slittamento dei termini dei corsi di aggiornamento di 20 ore, che devono essere frequentati dai responsabili tecnici della panificazione ogni 5 anni, per effetto della Legge Regionale 18/2011, che ha introdotto l'obbligo della formazione continua per il settore".

Un'azione sindacale coronata dal successo, che ha avuto come presupposto anche il fatto che i termini originari scadevano a fine 2021 e non ci sarebbe stato il tempo sufficiente ad organizzare e seguire i corsi stessi.

"La scadenza dei termini - dicono i tre coordinatori della categoria - sarebbe caduta proprio alla fine dell’anno corrente, in quanto i corsi organizzati dalle nostre associazioni si sono tenuti esattamente cinque anni fa, nel 2016. Ma dopo i mesi della pandemia non restava più molto tempo per organizzare i corsi sul territorio e farli seguire a tutti i panificatori, tanto più con l’avvicinarsi delle festività natalizie, che per loro sono un momento di intenso di lavoro. Per questo, abbiamo chiesto e ottenuto dalla Regione Toscana la modifica transitoria dell’art. 6 della suddetta legge che va a prolungare il termine per la frequenza dei corsi al 30 giugno 2022".

La disposizione è contenuta all’art. 9 nella legge regionale 26/2021.

“Grazie a questa norma - spiegano dalle associazioni - abbiamo ottenuto uno slittamento che permette ai panificatori di mettersi in pari senza assilli. Sarà nostra cura provvedere all’organizzazione dei corsi di aggiornamento professionale entro il nuovo termine del 30/06/2022 e in merito ai quali tutta la categoria riceverà comunicazione".

Info: Gigliola Fontani - Tel. 0575314210 - gigliola.fontani@artigianiarezzo.it

 

 

Scarica il documento in formato pdf