Scuola per genitori a San Giovanni Valdarno con Maria Rita Parsi

14 Marzo 2018

Il web offre tante opportunità ai giovani? Si, ma anche tante insidie. Maria Rita Parsi, la nota psicoterapeuta infantile protagonista da anni della scuola per genitori di Confartigianato “Insieme per crescere”, mette in guardia i genitori dai rischi che i figli, specie se adolescenti, corrono su internet e con internet.

“Ormai non riescono a stare senza – dice l'esperta - vivono immersi nello schermo dello smartphone o in quello del pc, perennemente connessi tra loro e con il mondo, ma spesso sconnessi dalla realtà. I nostri giovani e adolescenti – continua la Parsi - dai Millenials in poi, sono nativi digitali e cittadini virtuali del mondo intero, a tavola, a scuola, al cinema, al bar, non si separano mai da ciò che li fa navigare in rete e sono sempre connessi.”

Ma c'è un risvolto della medaglia. Ed è su questo che si sofferma la Parsi, che ha dedicato il suo ultimo libro proprio a questo fenomeno.

“Senza arrivare agli estremi della sindrome di Hikikomori - continua l’esperta - l’H del titolo del mio libro, appunto “Generazione H” - fenomeno nato in Giappone che riguarda ragazzi che si chiudono nella loro stanza e vivono solo in rete, senza lavorare, né studiare, completamente staccati dai genitori, dagli amici, dalla realtà - la pervasività del virtuale nella vita dei giovani pone il dilemma su come relazionarsi e come vigilare affinché i limiti non vengano superati”. “Dobbiamo lavorare tutti insieme – afferma la Parsi - genitori, insegnanti ed educatori, per proteggere il capitale più grande, il benessere psicofisico dei giovani: le storie di ragazzi che hanno rischiato di perdersi nel mondo virtuale mostrano i pericoli dell'uso incontrollato del web, ma dimostrano anche che affrontarli senza demonizzarlo è possibile, e indispensabile”. Ed anche che il pericolo si può evitare ed eventuali problemi si possono risolvere

Sarà questo il tema dell'incontro che si terrà a San Giovanni Valdarno il 9 aprile, con inizio alle 20,45, nell'auditorium della Banca del Valdarno. L'incontro che fa parte della scuola per genitori di Confartigianato Arezzo, edizione 2018, è stato presentato oggi nella sala consiliare della Banca del Valdarno a San Giovanni. Presenti il presidente di Confartigianato Valdarno, Maurizio Baldi, il presidente della Banca del Valdarno, che ha sponsorizzato l'evento, Gianfranco Donato e il sindaco di San Giovanni Valdarno Maurizio Villigiardi.

“Un impegno a favore delle famiglie, quello della Banca del Valdarno, - precisa il Presidente Gianfranco Donato - che non si concretizza solamente in prodotti bancari dedicati, ma anche nel sostegno ad iniziative come questa che puntano alla formazione dei genitori, per sostenerli nel difficile compito di formatori ed educatori della future generazioni.”

“Innanzi tutto voglio ringraziare chi ha reso possibile una nuova edizione di Scuola per genitori e mi riferisco agli sponsor vecchi e nuovi che hanno creduto in questa iniziativa. Da anni Confartigianato è impegnata con le famiglie e con i giovani – ha detto Maurizio Baldi, presidente di Confartigianato Valdarno - perché per noi artigiani questo è il nostro capitale, il capitale umano, che vogliamo valorizzare perché sono i giovani a garantire il futuro non solo al mondo dell'artigianato, ma a tutta la società. Abbiamo scommesso su una scuola per genitori, che non è certamente una vera e propria scuola, ma un modo per confrontarsi fra di noi e con l'aiuto di persone esperte, come Maria Rita Parsi, perché il mondo cambia e oggi è necessario che genitori ed educatori stiano al passo con i tempi per affrontare le nuove tematiche. Oggi – ha concluso Baldi – il web e più in generale le nuove tecnologie, hanno cambiato molto la nostra vita, ci hanno offerto opportunità straordinarie, ma è bene conoscere anche i potenziali rischi, sopratutto quelli che incombono sui più giovani, in modo da aiutarli a sfruttare i vantaggi senza incappare in possibili danni. Ed è bene che genitori ed educatori siano attrezzati e abbiano gli strumenti giusti per capire come e quando intervenire. Sono certo che l'incontro con la professoressa Parsi ci darà tanti spunti interessanti e utili in questo senso.”

 

Gli incontri di “Insieme per Crescere” saranno a numero chiuso, pertanto è importante iscriversi per tempo utilizzando l'apposita scheda. Per informazioni e iscrizioni contattare Confartigianato al numero 800 352203

 

Scarica il documento in formato pdf