Scuola d'Impresa: come la psicologia influenza l'economia

3 Maggio 2018

L'economia è influenzata dalla psicologia umana? Sembra proprio di sì, e anche in misura rilevante secondo le teorie più aggiornate che hanno valso il premio Nobel allo studioso statunitense Richard Thaler.

Sarà questo, ovvero il legame fra “Economia e Psiche: i modelli matematici in grado di valutare l'influsso della psicologia umana sull'andamento dei mercati” il tema del prossimo appuntamento della “Scuola d'Impresa” di Confartigianato Arezzo.

L'appuntamento è per lunedì 7 maggio dalle 18 alle 21 nella sala conferenze di Confartigianato Imprese in Via Tiziano 32 ad Arezzo.

Ad illustrare le nuove teorie economiche sarà Nicola Gennaioli, un giovane economista, nato a Sansepolcro, formatosi alla Bocconi di Milano e considerato uno dei giovani under 40 più meritevoli d’Italia, già affermato sul piano internazionale. Gennaioli ha insegnato alla Stockholm University, ad Harvard e in vari istituti spagnoli, per poi rientrare in Italia e insegnare all’Università Bocconi di Milano. La sua ricerca più recente, incentrata sul legame tra economia e scienze cognitive, consiste nello sviluppo di modelli matematici in grado di valutare l’influsso della psicologia umana sull’andamento dei mercati.

E sarà proprio questo il tema che Gennaioli svilupperà nella sala di Confartigianato ad Arezzo.

 

"Proporrò un'analisi ad ampio raggio dei principali risultati in economia comportamentale, disciplina che studia le scelte ed opinioni degli individui combinando nozioni di economia, statistica e psicologia. - precisa Nicola Gennaioli -  Illustrerò alcune evidenze empiriche sull'imperfezione della cognizione umana e le sue importanti implicazioni per il comportamento di consumatori, imprese, investitori, e dei mercati finanziari."

 

“Anche questa puntata della Scuola d'Impresa di Confartigianato – commenta Mauro Giovagnoli Segretario di Confartigianato Imprese Arezzo - sarà certamente di grande interesse, come lo sono state le precedenti. Ad animare la serata sarà un giovane economista, fra i più brillanti nel panorama internazionale, che ci offrirà una nuova chiave di comprensione di tante dinamiche economiche. Siamo convinti – conclude Giovagnoli - che la serata porterà notevole arricchimento al bagaglio culturale dei nostri imprenditori e offrirà spunti importanti ed utili per l'attività futura nelle rispettive aziende.”

 

Scarica il documento in formato pdf