Prevenzione malattie. Accordo tra Istituto Radiologico Valdarno e Confartigianato donne

25 Febbraio 2019

 

 Prevenire è meglio che curare e proprio nell'ambito della cultura della prevenzione si è svolto ieri a Montevarchi, nella sede di Confartigianato in viale Diaz 47, un evento che ha sancito la collaborazione tra la stessa Confartigianato e l'Istituto Radiologico Fisioterapico Valdarno.

E' stato firmato un accordo che consentirà alle donne di accedere a piani di controllo periodico, volti a prevenire malattie tumorali, in maniera agevolata.

Presenti Maurizio Baldi, presidente di Confartigianato Valdarno ed Erminia Romagnoli, presidente di Confartigianato Donne Impresa, Silvia Chiassai, presidente della Provincia di Arezzo, Marco Scrocca responsabile dell'Istituto Radiologico Fisioterapico Valdarno

“La firma di questa convenzione, che si rivolge in primo luogo alle donne imprenditrici, ma non solo a loro – ha spiegato Erminia Romagnoli – è per noi di grande importanza. Si parla tanto di prevenzione e certamente questa è l'arma più efficace per debellare patologie importanti e spesso invalidanti, ma sovente i tempi di attesa del sistema pubblico non sono compatibili con le necessità, tanto più per donne imprenditrici costrette a dividere il loro tempo con la famiglia e l'azienda.

Grazie a questa convenzione possiamo offrire una serie di esami che sono essenziali per le donne, come la mammografia e l'ecografia al seno, o come la Moc, la mineralometria ossea computerizzata, con uno sconto sulle tariffe dell'Istituto Radiologico Fisioterapico Valdarno che sono già molto concorrenziali e con tempi di attesa inesistenti o quasi. Un'opportunità che riguarda le donne – sottolinea Romagnoli – e il bene più prezioso, che è la salute, ma anche le imprese, perché quando si ammala un'imprenditrice è a rischio anche l'impresa.”

Il dottor Marco Scrocca ha illustrato le caratteristiche dell'Istituto Radiologico Fisioterapico Valdarno. “Il nostro impegno – ha spiegato – è quello di garantire un servizio efficace ed efficiente ed essere un punto di riferimento per la popolazione femminile. In questa struttura la corretta e tempestiva diagnosi è frutto della competenza e sinergia delle diverse figure professionali che vi operano e si avvalgono di strumentazioni di ultima generazione e metodologie sempre più innovative. Radiologi specializzati nell’ambito senologico sono affiancati da medici specialisti per offrire una lettura delle analisi approfondita ed offrire le risposte più adeguate alle domande delle pazienti.”

Grazie alla nuova convenzione le donne imprenditrici associate a Confartigianato avranno dunque un servizio in più, di fondamentale importanza per la salute, e potranno giovarsi di tempi brevi e costi di favore.

“Il mondo di Confartigianato – ha concluso Maurizio Baldi, presidente di Confartigianato Valdarno– offre una vasta serie di convenzioni agli associati, permettendo loro di avere i servizi migliori a costi competitivi. A livello nazionale le convenzioni stipulate sono tantissime, e a queste se ne aggiungono molte altre a livello locale. Oggi abbiamo completato questo già ricco ventaglio di servizi con un tassello in più, un servizio che abbiamo voluto dedicare specificamente alle donne, per far sì che la prevenzione non rimanga a livello di buone intenzioni ma anche per offrire le migliori tecnologie diagnostiche a tutte le nostre associate, con prezzi scontati e senza le attese snervanti del servizio pubblico. Una dimostrazione in più – ha ribadito Baldi – del fatto che associarsi a Confartigianato conviene.”

Per maggiori informazioni sulla convenzione è possibile contattare:

Gigliola Fontani (Coordinatrice Confartigianato Donne Impresa) - Tel. 0575314210 - donne@artigianiarezzo.it

Giacomo Magi (Referente Area Valdarno) - Tel. 0559101400 - giacomo.magi@artigianiarezzo.it

 

Scarica il documento in formato pdf