Ordinanza Somministrazione Alcolici: accolte le nostre proposte di modifica

6 Marzo 2018

Positivo il parere delle associazioni di categoria dopo l’approvazione definitiva del nuovo regolamento: “Abbiamo compreso e condiviso fin dall’inizio gli obiettivi che l’Amministrazione si poneva con il nuovo regolamento, ovvero stroncare il fenomeno dell’abuso di alcol ed evitare quei fenomeni di degrado che spesso vi sono collegati”. “Le nostre richieste nella stesura definitiva del regolamento sono state tenute di conto, portando alle 22 il limite orario entro cui poter vendere bevande alcoliche da asporto".

Le associazioni di categoria  Confartigianato Imprese Arezzo, Confcommercio Arezzo, Confesercenti Arezzo, Cna Arezzo, esprimono soddisfazione per le modifiche apportate all'ordinanza in fase di approvazione del regolamento di polizia locale.

“Abbiamo compreso e condiviso fin dall’inizio gli obiettivi che l’Amministrazione si poneva con il nuovo regolamento, ovvero stroncare il fenomeno dell’abuso di alcol ed evitare quei fenomeni di degrado che spesso vi sono collegati”, scrivono le quattro associazioni in una nota congiunta, “a lasciarci perplessi erano semmai alcune limitazioni orarie che finivano per penalizzare non solo le imprese, ma anche i consumatori che di alcol non hanno mai fatto alcun abuso”.

“Ringraziamo quindi l’Amministrazione per aver tenuto conto delle nostre richieste nella stesura definitiva del regolamento, portando alle 22 il limite orario entro cui poter vendere bevande alcoliche da asporto”.

“Confidiamo poi che l’Amministrazione voglia proseguire nei controlli, estendendoli  anche agli ambiti della somministrazione parallela e, più ancora, laddove l’abuso di alcol rappresenta solo la punta dell’iceberg di situazioni più ampie di irregolarità e marginalità”.

Confartigianato Imprese Arezzo, Confcommercio Arezzo, Confesercenti Arezzo, Cna Arezzo

 

 

Scarica il documento in formato pdf