Mobili e arredamento: eccellenza artigiana

20 Marzo 2018

Arezzo è tra le eccellenze nazionali per il ruolo, il peso e il numero delle imprese artigiane del settore legno arredo. E la gran parte fa riferimento a Confartigianato Arezzo. In provincia, secondo i dati resi noti dal Centro Studi di Confartigianato vi sono 668 aziende nel settore, di cui 460 sono imprese artigiane iscritte alla Federazione Legno Arredo di Confartigianato.

“Dopo una lunga crisi, negli ultimi tre anni il settore del legno e dei mobili sta registrando una fase di ripresa – spiega, confortato dai dati della ricerca, il presidente di Confartigianato Arezzo, Ferrer Vannetti.  -  Nel 2017 la produzione è salita del 5,1%, in accelerazione rispetto al +2,3% del 2016. Va segnalato che nel confronto europeo l’Italia è il secondo produttore Ue”.

“Sul piano della produzione – insiste Vannetti – sono però evidenti gli effetti della lunga e profonda crisi: nel 2017 il livello della produzione rimane del 36,5% inferiore ai livelli del 2007. In positivo però il fatturato che nel 2017 sale del 4,2%, rafforzando il +2,8% dell’anno precedente”.

Tornando ai dati il peso aretino nel settore ha anche un rilievo nazionale: Arezzo è infatti tra le 37 province italiane - e al 20esimo posto tra queste - nelle quali la quota del totale delle imprese artigiane nel Legno Arredo è superiore alla media  che à del 1,2% sul totale delle imprese. Arezzo arriva infatti all’1,6%.

A fine 2017, il peso della  Confartigianato Legno Arredo sul totale artigianato, che è del 3,7%, viene superato in 48 province. “Anche qui Arezzo – spiega a sua volta Leonardo Fabbroni, presidente federazione aretina Legno Arredo di Confartigianato  -  è presente con un dato importante, visto che sono nel settore il 4,5% delle imprese artigiane aretine, al 23esimo posto tra le 48 province eccellenti indicate ancora nello studio di Confartigianato”. 

“Sul fronte occupazione – insiste Fabbroni - sulle 35 province nazionali  con una quota degli addetti del totale imprese del settore Legno e Mobili superiore alla media nazionale del 1,5%, Arezzo è in una posizione di eccellenza, visto che è 15esima tra le 35, con una quota del 2,5%”.

In generale le imprese registrate di Confartigianato Legno Arredo rappresentano l’1,2% del totale delle imprese, valore che triplica nel caso dell’artigianato (3,7%).

I due terzi (67,7%) delle imprese del settore sono imprese artigiane, tre volte il peso che l’artigianato ha sul totale delle imprese (21,8%)

Nel dettaglio il comparto legno conta circa la metà (51,5%) delle imprese della Federazione, segue il comparto arredo pari al 30,7% del totale. Le imprese si occupano di tappezzeria rappresentano il 17,8% del totale.L’artigianato rappresenta i due terzi (67,7%) delle imprese del settore ed in tutte le regioni supera la metà delle imprese del settore.

Da tenere presente che le imprese artigiane assorbono quasi la metà degli addetti del settore del Legno e Mobili (45,9%):Nel caso dell’artigianato il peso del settore del Legno e Mobili sul totale addetti artigiani arriva sul 4,1%, un valore quasi tre volte quello osservato per il totale imprese (1,5%).

 

Scarica il documento in formato pdf