FISCO. I versamenti fiscali slittano al 20 Luglio. La proroga in un DPCM in Gazzetta Ufficiale

1 Luglio 2020

 

È ufficiale la proroga dei versamenti dell’Iva e delle imposte dirette (Irpef e Ires) in scadenza il 30 Giugno.

Per le Imprese e i contribuenti per i quali sono stati già approvati gli Indici sintetici di affidabilità fiscale la scadenza si sposta al 20 Luglio con la possibilità di allungare ancora i termini dal 21 Luglio al 20 Agosto, pagando la maggiorazione dello 0,40 per cento. A prevederlo è un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 Giugno.

La proroga era stata già annunciata con un comunicato del ministero dell’Economia. Lo slittamento deciso dal Governo si applicherà anche alle partite Iva che sono nel regime forfettario e in quello dei minimi per una platea totale di oltre 4,5 milioni di partite Iva che potranno avere più tempo per onorare i versamenti in una fase di difficile congiuntura finanziaria a causa degli effetti del dopo lockdown. Confartigianato, pur giudicando positivamente lo slittamento, considera comunque necessaria una proroga più ampia dei versamenti.

Scarica il documento in formato pdf