Confartigianato e Popolare di Cortona insieme per fronteggiare l'emergenza alluvione

30 luglio 2019

 

 

Confartigianato Imprese Arezzo si mobilita per le aziende artigiane e le Pmi colpite dall'alluvione di sabato 27 luglio 2019. “In attesa delle misure che in queste ore vengono predisposte dalle Istituzioni – dice Alessandra Papini, segretario generale di Confartigianato Arezzo – la nostra organizzazione si mette a disposizione di tutte le aziende per aiutarle in una situazione di difficoltà come questa. Sappiamo che è un momento particolare – continua Papini – ci sono una serie di scadenze e l'attività, complice il periodo estivo e l'imminente arrivo di agosto è rallentata, ma l'evento eccezionale di sabato ha prodotto danni che sono ancora in corso di ricognizione e sono numerose le aziende che hanno bisogno di aiuto. Nel solo territorio di Arezzo abbiamo avuto molte segnalazioni di attività allagate con danni più o meno ingenti e questo comporta ulteriori spese che vanno a complicare la situazione in un momento storico di forte difficoltà. Così – sottolinea Papini – abbiamo pensato di mettere a disposizione i nostri servizi e in collaborazione con Banca Popolare di Cortona anche una serie di strumenti creditizi, agevolati, per far fronte nell'immediato alle necessità di liquidità delle aziende.”

“In una situazione di emergenza come quella che ha fatto seguito all'alluvione di sabato 27 luglio – aggiunge il Dott. Carlo Burbi Responsabile Rete commerciale Banca Popolare di Cortona – ci siamo immediatamente messi a disposizione di Confartigianato e dei suoi associati per fornire alle imprese la liquidità necessaria a fronteggiare la situazione. Siamo una banca del territorio – conclude Burbi – e quindi attenta all'economia della nostra provincia. Pensiamo che sia doveroso, in casi come questo, fare tutto il possibile per aiutare a superare l'emergenza e agevolare la ripresa produttiva delle imprese. Abbiamo quindi attivato una linea preferenziale per tutte quelle aziende e privati che avranno necessità di aprire pratiche di finanziamenti garantendo tempi rapidissimi e condizioni particolarmente agevolate.”

“Dopo l'incontro di questa mattina con i vertici regionali – conclude Alessandra Papini – i nostri uffici sono a disposizione per raccogliere tutti i documenti necessari per il riconoscimento dello stato di calamità da inviare agli enti preposti, facendo una stima dei danni stessi e raccogliendo la documentazione fotografica. Abbiamo però pensato anche a rispondere nell'immediato mettendo in moto questa collaborazione con Banca Popolare di Cortona che punta su rapidità e tassi favorevoli per mettere a disposizione delle aziende gli strumenti, anche creditizi, necessari a fronteggiare l'emergenza.”

 

 

 

Scarica il documento in formato pdf