Ceramica Citernae e notte romantica, ormai alle porte per una rinnovata edizione

22 Giugno 2017

 La Mostra mercato Ceramica Citernae” torna per la sua 6a edizione nella splendida cornice del Palazzo Comunale di Citerna. L’inaugurazione è prevista per sabato 24 giugno, alle ore 18.00 presso il Chiostro del Palazzo Comunale per seguire nella Sala degli Archi, dove saranno presentati i prodotti delle aziende artigiane del territorio del Centro Italia: piatti, vasi, anfore, coppe e sculture. Bellissime opere in ceramica, un gioco imperdibile di forme e colori che verrà reso ancor più affascinante dalla dimostrazione della decorazione della ceramica offerta dagli espositori presenti alla manifestazione.

 

L’Amministrazione comunale e l’Associazione Proloco di Citerna propongono anche quest’anno una manifestazione, unica nel suo genere nel Centro-Italia, da sempre articolata in due sezioni, una di carattere espositivo e un’altra di natura più artistico-culturale con ceramica d'autore.

 

“Una linea culturale che insiste sull’obiettivo ambizioso che l’amministrazione comunale di Citerna si è data un anno fa – dichiara l’Assessore Giulia Gragnoli – Seguire un progetto che veda il susseguirsi di percorsi regionali a tappe; siamo partiti nel 2016 dalla Regione Umbria ed ora procediamo gradualmente verso nuove realtà contigue, con produttori ed artigiani della regione Toscana ed Emilia Romagna. Ceramica Citernae riesce così ad esaltare la peculiarità della manifestazione, valorizzando l’artigianato e l’arte come patrimonio e valore turistico, dentro e fuori le mura del borgo”.

“Un’occasione imperdibile – sottolinea il Sindaco Giuliana Falaschi – per tutti gli appassionati di arte e artigianato presenti in questo periodo nel Centro-Italia che vogliano cogliere con la visita alla Mostra della Ceramica anche l’occasione per visitare le straordinarie opere d’arte custodite nel borgo. Citiamo a questo proposito la straordinaria Madonna di Donatello, ma anche le opere del Pomarancio e Luca della Robbia”.

 

Nel Chiostro comunale, grazie alla collaborazione con Confartigianato imprese Arezzo, la Mostra Mercato prevede per il 24 e 25 giugno un weekend pieno di artigiani ed artisti della ceramica provenienti non solo dall’Umbria, ma anche da Arezzo, dalla Valdichiana dal Casentino e dal Valdarno oltre che dall’Emilia Romagna. In questa sezione, curata dal coordinatore della Federazione Artistico, Paolo Frusone, i visitatori potranno ammirare le opere straordinarie di undici botteghe d’arte. Le decorazioni multicolori proposte dall’aretino Andrea Roggi ci riporteranno alle atmosfere delle favole della nostra infanzia, mentre le grandi terrecotte di Cotto Pregiato Toscano di Cortona ci sorprenderanno per le dimensioni imponenti e le forme classicheggianti. La ricerca compiuta dalla restauratrice Stefania Bracci sul “coccio pesto” utilizzato nella Roma Antica per la costruzione di terme ed acquedotti si confronterà con le straordinarie creazioni della bottega Giotto che da tre generazioni porta avanti la tradizione della ceramica di Monte San Savino. Il design essenziale ed i colori raffinati degli smalti nelle porcellane e nel gres dell’atelier di Christiane Perrochon di Bucine in Valdarno si accompagneranno alle forme della tradizione toscana  dell’azienda casentinese Ceramiche Tapinassi. La bottega cortonese di Stefania Patassini presenterà le sue eleganti ceramiche dipinte a mano con temi di ispirazione naturalistica o rinascimentale, mentre Ombretta Valenti della Bottega dell’Arte di Anghiari  proporrà i suoi pezzi unici in cui l’utilizzo delle tecniche tradizionali si accompagna alla creatività della decorazione.

Fra gli espositori umbri, dall’Alto Tevere l’artista eclettica Maria Cristina Leandri insieme al gruppo di ragazzi speciali del Centro Accoglienza San Giovanni, e da Corciano la bottega “Ceramiche San Marco” esporrà opere ispirate alla grande tradizione di Deruta. Da Tredozio in Emilia Romagna (FC), infine, forte della sua trentennale esperienza artistica, Diego Ciani restauratore e ceramista proporrà complementi d’arredo e accessori moda da indossare.

 

Nella Sala de “Gli Ammassi” sarà presente fino a domenica 9 luglio una collezione di Andrea Brizi, un giovane artista altotiberino, scultore autodidatta che crea capolavori sposando l’argilla con altri materiali “umili” come legno, ferro e vetro. Le sue creazioni vengono impreziosite da giochi di luce di grande suggestione.

 

A rendere ancora più unica questa 6a edizione è proprio il suo giorno di inizio, il 24 giugno, che coinciderà con la Notte Romantica dei Borghi Più Belli d’Italia, per cui dalle ore 21.00 in poi ci saranno una serie di eventi ad arricchire le vie del paese di colori, musiche ed atmosfere ispirate al romanticismo: dalla cena romantica nei vari ristoranti del borgo con menù a tema fino agli spettacoli di intrattenimento in Piazza Scipioni.

Le bambine della Scuola di Danza Duse Art di San Giustino apriranno la Notte Romantica a Citerna e seguirà Musica live con Karaoke dei Romantici grazie a “La Musica di una vita” di Andrea Sabbiotti accolti in un’emozionante terrazza sulla Valle che per l’occasione verrà allestita con tavolini rossi a lume di candela, per poi raggiungere le ore più piacevoli della serata con la Danza del Ventre grazie alla Scuola Academy Ballet di Città di Castello. L’invito è rivolto a tutti coloro che vogliano passare momenti piacevoli in una manifestazione iniziale della Ceramica Citernae che anche nel contesto della Notte Romantica darà il suo contributo innovativo.

 

Tradizione ed innovazione saranno perfetti sposi nella cornice romantica di uno dei borghi più belli di Italia: Citerna.

 

“SALI A BORGO”: INIZIATIVA ENIT-AGENZIA DEL TURISMO CON ASSOCIAZIONE BORGHI Più BELLI D’ITALIA

Il prossimo sabato 24 Giugno a mezzogiorno farà tappa a Citerna l'iniziativa "Sali a borgo" dell'Agenzia Italiana del Turismo in collaborazione con Associazione dei borghi più belli d'Italia, la rivista Motociclismo e Moto Guzzi: viaggio in moto alla scoperta di alcuni fra i borghi più belli d'Italia, con un'attenzione particolare per le regioni colpite dal terremoto. L'iniziativa prevede quattro tour di 250/350 km, articolati in 3 tappe ciascuno, proposti ai bikers dalla rivista Motociclismo. Saremo pronti a mostrare ai fotografi ed ai cineoperatori giunti a Citerna con le loro Moto Guzzi V9 Roamer le meravigliose ceramiche della Mostra "Ceramica Citernae".

 

Scarica il documento in formato pdf