Assistenza ad anziani e malati, 650 mila euro dalla Onlus di Confartigianato

14 Dicembre 2018

Fare del bene, sul territorio, grazie ai soldi del 5 per mille. Universo sociale, la Onlus di Confartigianato Persone Arezzo, è impegnata a garantire servizi sul territorio ed in particolare offre aiuto e assistenza alle famiglie che hanno in casa una persona anziana o comunque una persona con disabilità.

“Siamo partiti nel 2012 – spiega Angiolo Galletti – presidente di Anap e Ancos Confartigianato – e siamo riusciti in questi anni ad offrire un servizio davvero di qualità, tanto che il primo esperimento effettuato in Valdarno è stato poi replicato con successo anche in Valdichiana e in Valtiberina.”

Le cifre messe a disposizione sono importanti: 700 mila euro dal 2012 ad oggi, con una proiezione anche nel 2019 perchè il servizio continua.

“Abbiamo fatto tanta strada dagli inizi ad oggi – continua Galletti – siamo riusciti a fornire oltre 17 mila ore di assistenza, quasi 2000 nel solo 2018 con ben 58 nuclei familiari che usufruiscono della nostra attività.”

"Confartigianato è da tantissimi anni che investe nell'ambito del sociale - precisa il Segretario provinciale Alessandra Papini - a significare che questo ambito è sempre più importante anche per il mondo artigiano. L'imprenditore, per dedicarsi attivamente alla propria azienda, deve avere sempre più tranquillità familiare è per questo che noi di Confartigianato puntiamo molto sul benessere della persona e della famiglia in quanto solo così poi anche l'impresa di riflesso potrà stare bene"

In cosa consiste questo servizio?

“E' un aiuto – spiega Galletti - ai cosiddetti caregiver: donne, mamme, figlie, sorelle, ma ci sono anche uomini, che assistono persone anziane e giovani con disabilità e. In Italia sono 9 milioni le persone che assistono gratuitamente, in casa, un proprio congiunto e si può capire quanto questo impegno sia faticoso, gravoso dal punto di vista psicologico e sopratutto continuativo. Non ci sono feste quando si ha in casa una persona che necessita di assistenza continua, è difficile fare anche le cose più semplici. Spesso questo impegno – sottolinea Galletti – dura molti anni e le persone hanno bisogno di un po' di aiuto, anche solo di poter uscire a fare due passi, perché altrimenti è alto il rischio di ammalarsi per lo stress che un impegno del genere comporta. Ecco, noi facciamo questo. Grazie ai fondi del 5 per mille che vengono destinati a Universo Sociale con il 730 o con gli altri modelli di dichiarazione dei redditi – conclude Galletti – facciamo un servizio, tramite operatori qualificati, che aiuta per alcune ore le famiglie e sopratutto i caregiver di chi ha bisogno di assistenza. A questi fondi abbiamo aggiunto anche altri 20.000 euro derivanti dai mercatini di solidarietà che abbiamo realizzato.”

In particolare, delle 17 mila ore erogate, circa 15 mila ore hanno avuto un valenza assistenziale, 2600 invece una valenza educativa.

“Anche in futuro punteremo su questo servizio – dice Galletti – e possibilmente sarà ulteriormente ampliato, dipenderà dalle risorse che avremo a disposizione attraverso il 5 per mille dei nostri benefattori e da quello che riusciamo a raccogliere con i mercatini. Con le risorse sempre minori dedicate al welfare pubblico e con l'età media che avanza – conclude - c'è sempre più necessità di integrare i servizi e di aiutare le famiglie con attività di assistenza complementare come queste. Per questo, a nome di tutte le famiglie che hanno ricevuto assistenza in virtù di questo progetto, rivolgo un sentito grazie a tutti quelli che ci hanno devoluto il loro 5 per mille.”

Insomma, quando si pagano le tasse, si può fare anche del bene senza spendere soldi in più, e vederne i risultati sul territorio.

 

Scarica il documento in formato pdf