Arezzo, l'economia e l'Europa. Confartigianato chiama il viceministro Garavaglia

30 Novembre 2018

“Quale Europa? Prospettive ed opportunità”: questo il titolo dell'evento organizzato da Confartigianato Imprese, che si svolgerà sabato 1 dicembre, dalle 10 alle 13, presso la Borsa Merci in piazza Risorgimento ad Arezzo. Anche il sottotitolo è significativo: “Come si orienta l'imprenditore tra flat tax, fatturazione elettronica, pace fiscale, spread, riforma pensionistica.” Ad affrontare questi temi Confartigianato ha voluto due pezzi da novanta, un membro del Governo, come il viceministro Massimo Garavaglia, e un sociologo del calibro del professor Domenico De Masi.

“L'attesa su questo evento non manca – spiega Ferrer Vannetti, presidente di Confartigianato Imprese Arezzo – perché il nostro mondo vive momenti di attesa e di preoccupazione. Siamo in una fase nella quale si vedono segnali di ripresa, ma questa va accompagnata e stimolata, non certo soffocata e dunque i nostri imprenditori guardano con ansia alle misure che saranno previste nella Legge Finanziaria, la cui approvazione dovrebbe essere prossima. Tuttavia quando sono uscite le prime bozze, le reazioni negative non sono mancate, non solo dalle Istituzioni Europee, ma anche da parte dei mercati, si è alzato lo spread, le agenzie di rating internazionale, seppur con alcuni distinguo, hanno bocciato la manovra ecc. ecc. In questa situazione – continua Vannetti – abbiamo pensato ci volesse un po' di chiarezza, abbiamo così organizzato questa mattinata di lavoro invitando il Senatore Garavaglia, che è proprio viceministro dell'economia, e un sociologo come De Masi, che darà il suo contributo anche sul piano delle dinamiche sociali legate all'economia e alla situazione che stiamo vivendo.”

Quella di sabato si annuncia come una mattinata intensa e Confartigianato si è attrezzata per tempo a filtrare le domande degli imprenditori.

“Abbiamo aperto un canale sul nostro sito – spiega il segretario Alessandra Papini – invitando gli associati a mandarci le domande che più avevano a cuore. Ne sono arrivate tante, segno che questa situazione è vissuta con attesa, ma anche con apprensione dai nostri imprenditori. I temi più caldi sono quelli che riguardano l'impresa e prima su tutte la flat tax, ma anche la fatturazione elettronica è un argomento che suscita molte domande. Poi ci sono le pensioni e lo spread, un tema che interessa molto le nostre imprese perchè il sistema manifatturiero della provincia di Arezzo è molto orientato verso l'export. Infine il reddito di cittadinanza, che preoccupa sopratutto per le ripercussioni sul versante di politica fiscale e degli investimenti della manovra.”

“Quello degli investimenti – soggiunge il presidente Vannetti – è un tema molto sentito, non solo per quanto riguarda gli stimoli all'economia, ma anche sul versante infrastrutture, che sono carenti in tutta Italia e Arezzo con la sua provincia divisa in vallate non è da meno. Da quello che ci è dato sapere le risorse per gli investimenti pubblici in manovra ammontano a 3,5 miliardi per il 2019, 5,6 miliardi per il 2020, 6,5 miliardi per il 2021. Noi crediamo che più risorse per gli investimenti servano a rafforzare la dotazione infrastrutturale, migliorando la produttività del lavoro e la crescita economica. Siamo imprenditori – conclude Vannetti – vogliamo lavorare e far lavorare e attraverso il lavoro far ripartire questo Paese grazie alla nostra manifattura e al nostro made in Italy. E vogliamo anche sapere quale sarà il contesto internazionale nel quale dobbiamo muoverci, ormai anche le piccole imprese hanno scenari che si confrontano con l'Europa e il resto del mondo e dobbiamo assolutamente tenerne conto.”

Appuntamento dunque a sabato 1 dicembre alla Borsa Merci di Arezzo. A coordinare la mattinata sarà la giornalista di Sky Tg 24 Monica Peruzzi. L'evento patrocinato della Camera di Commercio di Arezzo e Siena ha avuto anche il sostegno di Vodafone 

Per chi ancora volesse inviare domande da rivolgere al Viceministro Garavaglia o al sociologo De Masi l'indirizzo mail è eventi@artigianiarezzo.it. Per informazioni www.artigianiarezzo.it; info@artigianiarezzo.it. Tel 0575 – 3141

Scarica il documento in formato pdf