Ad Anghiari la consegna dei premi “Leonardo da Vinci”

27 Aprile 2018

Si è tenuta ieri ad Anghiari nelle sale di Palazzo Pretorio la cerimonia di consegna del Premio Leonardo Da Vinci. Il premio è stato istituito da Confartigianato e Cna, nell’ambito del progetto I Mestieri dell’Arte fra Tevere ed Arno. L’iniziativa si è svolta all’interno della 43° Mostra Mercato dell’Artigianato della Valtiberina Toscana in programma ad Anghiari dal 21 aprile al 1 maggio.

I vincitori sono stati selezionati da una qualificata giuria, composta da esperti individuati dalle due associazioni dell'artigianato e dall'Ente Mostra e presieduta dal Professor Paolo Torriti dell'Università di Siena. La giuria ha scelto le opere ritenute più originali e creative.

Alla cerimonia erano presenti il sindaco di Anghiari Alessandro Polcri, il presidente dell’Associazione Pro-Anghiari Piero Calli, i rappresentanti di Confartigianato e CNA Arezzo ed il Professor Paolo Torriti.

 

Sono 4 le categorie presenti all'interno del Premio Leonardo: Creatività artigiana, Maestria nell'artigianato, Innovazione dei materiali e nelle tecniche di lavorazione, Interpretazione dell'opera di Leonardo da Vinci.

Per la categoria "Creatività Artigiana" il premio è andato a Francesca Di Giambattista e Sandra Bianchi autrici di una straordinaria scultura in ferro ispirata alla "Battaglia di Anghiari" di Leonardo.

Per la categoria "Maestria nell'Artigianato" il premio è stato assegnato a Marco Conti che ha proposto una particolarissima medaglia che esalta l'arte orafa ispirata ad un particolare della Battaglia di Anghiari.

Per la categoria "Innovazione dei materiali e nelle tecniche di lavorazione" il riconoscimento è andato a Barbara Dini con uno straordinario ed originalissimo gioiello realizzato su disegno di Lucia Comanducci ed ispirato all'opera leonardesca "La Belle Ferroniere".

Infine per la categoria "Interpretazione dell'opera di Leonardo" il premio è stato attribuito ad Andrea Barbieri con una sorprendente scultura in terracotta ispirata alla Dama con l'Ermellino.

Tutte le opere candidate al premio rimangono esposte durante il periodo della Mostra dell’Artigianato della Valtiberina Toscana nei locali di Palazzo Pretorio ad Anghiari.

 

“Il Premio – spiegano i rappresentanti di  Confartigianato  e Cna- è rivolto alla promozione delle botteghe artigiane aderenti al progetto I Mestieri dell’Arte fra Tevere ed Arno, che riunisce oltre 50 eccellenze dei diversi mestieri dell’artigianato artistico del nostro territorio che le Associazioni artigiane hanno raccolto sotto l’ombrello di un unico brand e vanno dalla ceramica, al ferro battuto passando per il vetro artistico, l’oreficeria, l’intaglio del legno, la lavorazione del cuoio, la scultura e la decorazione”.

 

“Alle aziende candidate al Premio – spiega Paolo Frusone di Confartigianato imprese Arezzo - è stato richiesto di realizzare un oggetto che, ispirandosi alle forme contenute nelle opere di Leonardo da Vinci, sapesse coniugare la creatività artistica con le competenze e conoscenze dei mestieri dell’artigianato. Le opere in concorso hanno in tal modo suggerito al visitatore l'idea del profondo legame esistente tra le creazioni delle nostre botteghe d'arte ed il patrimonio storico artistico del territorio toscano".

 

“Ancora una volta – Conclude Silvio Galassi di CNA Arezzo – si è potuto constatare come la qualità, l'inventiva, la creatività e anche l'innovazione dei nostri artigiani non tema confronti, anche quando si cimentano con un genio assoluto come quello di Leonardo da Vinci. E questo è il miglior biglietto da visita per la promozione del nostro territorio e pone ottimi auspici per il futuro dell'artigianato artistico in queste zone.”

 

Grande soddisfazione per la riuscita della manifestazione e per l'altissima qualità delle opere presentate è stata l'unanime commento dei presenti alla cerimonia.

Scarica il documento in formato pdf